Quanto dovrebbe costare un servizio fotografico?

Stefano manduzio

Stefano manduzio

Fotografo & Videomaker

Questa domanda ha iniziato a ronzare nella mia testa da un po’ di tempo. Diverse volte mi è capitato di sentire il proprietario di un immobile di prestigio lamentarsi per il servizio fotografico realizzato dall’agenzia immobiliare precedente. O meglio, imputava la colpa al servizio fotografico e di conseguenza ai tempi lunghi di attesa in un cliente. Una cosa è sicura: vendere una casa di pregio non deve essere facile e veloce…certo dipende da vari fattori ma io non solo un venditore e mi limito a vedere la cosa dal punto di vista fotografico.

La prima domanda che mi sono posto è che fotografo hanno ingaggiato? E quanto lo hanno pagato?

La risposta potrebbe essere molto semplice: paga minima= professionalità minima=impegno minimo

Totale= qualità minima.

Ok va bene ma a questo punto dobbiamo analizzare la situazione da due punti di vista. Se l’agenzia per risparmiare ricorre ad un fotografo standard che utilizza solo l’HDR per guadagnarsi i 100-150 euro allora sappiamo già quale sarà la qualità fotografica finale. Ma se l’agenzia vuole investire in un fotografo professionista per promuovere una casa che vale diversi milioni di euro allora sa che deve per forza rivolgersi ad un fotografo professionista cioè una persona che conosce la tecnica fotografica ed è capace di realizzare un servizio fotografico “sartoriale”.

E quanto costerebbe un servizio fotografico professionale? 1000€ 2000€ 3000€??????

Assolutamente no! Si parte dai 200€ in su in base alle richieste dell’agenzia.

Quindi perchè limitarsi alla fotografia standard in HDR? Forse perchè non ci sono fotografi professionisti e tutti preferiscono portare la pagnotta a casa con il minimo impegno. Però così non cresce nessuno.

 In America per esempio un servizio fotografico luxury parte dai 500$. Non si sognerebbero mai di ingaggiare un dilettante che usa solo la tecnica HDR.

Perchè? Perchè per loro la fotografia è un investimento che fa parte del business.

Diciamo la verità: i fotografi immobiliari in Italia sono pagati pochissimo. Se togli le tasse, la benzina, le batterie e altre spesette resta ben poco. Quindi perchè un fotografo dovrebbe lavorare 3-4 ore in shooting e 1/2 giornata/e in post produzione?

Qui potrei dare una risposta personale. 1) perchè questo non è un lavoro per sbarcare il lunario ma una professione. 2) Ben vengano i servizi fotografici sottopagati ma per imparare, per sperimentare, studiare, crescere e sviluppare nuove tecniche. Se usi solo e sempre l’HDR non crescerai mai e non farai mai crescere l’agenzia che ti ingaggia.

IL LISTINO PREZZI CRESCE NEL MOMENTO IN CUI CRESCE L’ESPERIENZA E LA PROFESSIONALITA’. E si cresce insieme: agenzia + team.

Altro punto che vorrei sottolineare è che il mercato del luxury in Italia è seguito in tutto il mondo e se immaginiamo un cliente americano abituato a vedere certi stili fotografici si aspetta di trovarlo anche da noi.

Ma c’è un punto che potrebbe rispondere a tutte le domande: la qualità e la professionalità ripagherà sempre. Ha solo un costo maggiore.

Tanto per farsi un’idea della fotografia immobiliare americana ecco il listino prezzi di BMB DEZINES: http://bmbdezines.com/pricing.php

Aubrey Antis. Prezzi della California: https://www.antismedia.com/california

Facebook
Email
WhatsApp
Print
On Key

Related Posts

Quando il meteo sbaglia

Quando il meteo sbaglia A volte capita che le previsioni meteo sbagliano e il giorno del servizio fotografico il cielo è nuvoloso invece che azzurro

Keep in touch

339 680 2211

available 24h